Analisi Ambientali - in evidenzaEventi Sostenibili - in evidenzaStazione-Leopolda-Firenze-ISO-20121

Chi è alla ricerca di una location per eventi sostenibili ora può scegliere il prestigioso spazio fiorentino di proprietà di Pitti Immagine, la Stazione Leopolda di Firenze: una delle prime in Italia a ottenere la certificazione ISO 20121, grazie alla partnership con Punto 3 e Blumine.


Stazione Leopolda, location per eventi sostenibili e responsabili

Poletto: “Rispettare le risorse del Pianeta e le persone”

Un risultato eccezionale, conseguito nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria, che conferma l’impegno e la sensibilità di Pitti Immagine e di Stazione Leopolda verso le tematiche ambientali e il rispetto delle risorse, delle persone e del loro lavoro (Agostino Poletto, amministratore unico di Stazione Leopolda e direttore generale di Pitti Immagine)

Perché scegliere una location sostenibile?

La Responsabilità Sociale d’Impresa (o Corporate Social Responsibility, acronimo “CSR”) è sempre più spesso il principio cardine delle politiche strategiche delle più importanti organizzazioni, sia in ambito internazionale ma anche nel contesto italiano. Gli eventi, in quanto per definizione “momenti di comunicazione privilegiati”, sono uno degli strumenti attraverso cui veicolare principi e valori. Risulta quindi fondamentale che la location, inclusi i servizi erogati in tale spazio, siano coerenti con la mission di sostenibilità dell’organizzatore e/o del promotore dell’evento: la coerenza tra contenuto e contenitore.

Stazione-Leopolda-Firenze-ISO-20121
L’interno della suggestiva location fiorentina resa celebre da Pitti Immagine: la Stazione Leopolda @ph.AkaStudioCollective

La ISO 20121 diventa il requisito fondamentale per i promotori e organizzatori di eventi che cercano una location per eventi sostenibili, gestita in maniera responsabile, con attenzione alla sicurezza, alle pratiche anti-contagio, all’accessibilità e serena fruizione e alla riduzione dell’impatto ambientale e climatico connesso ai consumi, ai servizi ed alla logistica.

E’ il caso della Stazione Leopolda, di cui ha parlato Il Sole 24 Ore qualche giorno fa, diventata un punto di riferimento internazionale per chiunque voglia organizzare il proprio evento – fiere, convention, festival, eventi aziendali e altro ancora – seguendo criteri di responsabilità ecologica e sociale. Grazie agli obiettivi di miglioramento, la “Leopolda” diventa una vera e propria “piattaforma” per eventi sostenibili, in grado di offrire ai clienti che fanno della sostenibilità la propria mission, un servizio “chiavi in mano” per un evento che ha il minor impatto possibile sull’ambiente e sulla comunità locale, accessibile e sicuro. Il percorso per l’ottenimento della certificazione ISO 20121 è stato realizzato grazie alla partnership tra Punto 3 e Blumine, società specializzata nella sostenibilità del settore moda e design, nata proprio con il progetto della Leopolda, che ha il suo punto di forza nell’integrazione delle competenze.

ISO 20121 per una location: 4 (+1) requisiti-base

Per ottenere la certificazione ISO 2021 una location è chiamata a rivedere i processi e le facilities. La norma non fissa dei requisiti prestazionali di base, ma definisce un modello di gestione entro il quale la location deve dimostrare di agire secondo i principi portanti dello standard.

La ISO 20121 fissa i principi-base validi in tutto il mondo per i quali una location può dirsi sostenibile.

Per ottenere la certificazione ISO 20121 è importante agire per soddisfare i 4 principi base della norma, più 1: il pre-requisito normativo.

0. Conformità normativa: cogenza a tutti gli aspetti normativi (ambientali, sicurezza, lavoro, ecc.);

1. Trasparency: volontà di condividere informazioni, esperienze concrete e buone pratiche;

2. Inclusivity: volontà di ascoltare e coinvolgere in modo pieno, significativo senza nessuna esclusione tutti gli stakeholder;

3. Integrity: capacità di tener fede alle promesse e agli impegni presi nei confronti di tutte le parti interessate;

4. Stewardship: intesa come attenzione alle attese e ai diritti delle parti interessate, consapevolezza e responsabilità per l’impatto di ogni singola azione compiuta.

Scopri tutto sulla ISO 20121!

Il caso della Stazione Leopolda: come funziona la ISO 20121 per le location

L’implementazione di un sistema di gestione secondo la ISO 20121 implica un ciclo continuo di miglioramento delle prestazioni. Il ciclo, che viene definito Ciclo di Deming (“Plan, Do, Check, Act”).

Punto 3, grazie alla decennale esperienza nel settore e alle decine di certificazioni ISO 20121 realizzate, è in grado di accompagnare organizzazioni, location e fornitori di eventi nell’implementazione di sistemi di sostenibilità finalizzati al rilascio della certificazione.

Le attività di Punto 3 per certificare ISO 20121 la Stazione Leopolda

  • Analisi di sostenibilità: sono stati valutati gli aspetti di ambientali e sociali associati alle attività dirette e indirette della location. Sono state considerate le forniture, la gestione dell’energia, l’illuminazione, l’accessibilità, la logistica, ecc.
  • Coinvolgimento degli stakeholder: individuazione delle parti interessate e implementazione di un percorso di coinvolgimento teso a raccogliere esigenze ed aspettative. Sono state realizzate interviste ai principali portatori di interesse: direzione, shareholder, clienti, fornitori e staff.
  • Analisi rischi e opportunità: valutazione dei principali rischi potenzialmente connessi alla location e alla conformità di tutti gli aspetti normativi.
  • Definizione della politica di sostenibilità: documento d’intenti che fissa obiettivi a medio lungo termine e l’impegno verso i principi di sostenibilità della ISO 20121.
  • Piano di miglioramento triennale: individuazione di target di miglioramento sociali e ambientali su un orizzonte triennale, con procedura, referenti e investimenti necessari.
  • Piano di monitoraggio e controlli di sistema: realizzazione di un piano di monitoraggio. Le fasi di controllo sono fondamentali per valutare nel tempo le prestazioni e poter prendere decisioni in merito.
  • Supporto al processo di certificazione: dal rapporto con l’ente terzo alle fasi pre e durante la verifica. La certificazione è stata possibile grazie a Rina, ente accreditato Accredia per la ISO 20121. Il certificato ha validità triennale, con verifiche di mantenimento annuali, a garanzia della credibilità del percorso negli anni.

Vuoi saperne di più sulla certificazione ISO 20121 per le location? Contattaci